Si scende e si sale, di passaggio a Miami

Oggi lunedì 27 siamo di passaggio da Miami, scenderemo dalla Empress OtS e saliremo sulla Mariner Of The Sea, tutte e due Royal e tutte e due attraccate allo stesso porto di Miami.

Termina così dopo 5 giorni la nostra crociera verso Cuba e inizia la nostra crociera per le Bahamas, due navi diverse ma su entrambe 5 giorni, due soli scali a crociera. Dopo aver fatto due giorni all’Avana cambiano nave per vedere per la prima volta le Bahamas con scalo a Nassau e all’isola di Royal CocoCay.

Ci svegliamo verso le 8.00 sulla Empress, i bagagli li abbiamo già chiusi, ci mancano ancora le ultime cose, ci prepariamo e saliamo a fare l’ultima colazione al buffet.

Nel frattempo in camera arriva anche il conto, controlliamo e notiamo due aggiunte che non ci tornano, prima di scendere andremo a chiedere spiegazioni.

Saliamo a fare colazione e il buffet è più affollato del solito, svegliamo le brioche e ci godiamo la colazione, intanto dalla vetrata intravediamo già la Mariner che ci aspetta in porto!!!

Scesi dalla nave con i nostri bagagli al seguito, non dobbiamo fare molti passi per raggiungere il punto di imbarco della Mariner of The Seas, questa volta lasciamo i bagagli all’imbarco per farceli recapitare in camera in modo da essere più liberi di girare e goderci la nave da subito.

Avevamo già indossato i costumi, con l’idea di farci il bagno nelle piscine ancora vuote il giorno di imbarco, decisione mai fu più azzeccata.

Facciamo il passaggio bagagli ed entriamo nel porto alle 10.00, qua rientriamo in possesso del Wi-Fi gratuito del porto di Miami dopo il periodo di assenza completa a Cuba.

Mentre attendiamo l’imbarco chiamiamo a casa e scriviamo messaggi, ci assegnano la cabina e le SeaPass card e quindi ci dicono di attendere che ci si imbarcherà per le 11.00

Alle 11.00 spaccate iniziano a farci salire in nave, classica foto del giorno, prima di salire in nave e siamo a bordo di Mariner of The Seas!!!

Facciamo un breve giro per conoscere la nave e saliamo ai ponti più alti per cercare la piscina in cui fare il bagno.

Troviamo una zona più tranquilla con una vasca normale e due idromassaggio completamente vuote, prendiamo gli asciugamani e ci immergiamo nell’idromassagio, l’acqua é caldissima!!!

Dopo passiamo nella piscinetta vicino in cui l’acqua è più fredda, da adesso in ogni piscina della nave c’è sempre un bagnino che controlla chi fa il bagno.

Rimaniamo a mollo fin verso le 12 poi ci mettiamo un po’ al sole per far asciugare i costumi e alle 13.00 andiamo a mangiare al buffet.

Rispetto al buffet della nave precedente, questo è immenso e ha una scelta maggiore di piatti.

Troviamo anche il tonno sott’olio e ci facciamo una bella insalata per purificarci un po’ dalle schifezze di questi giorni.

Completiamo il pasto con il dolcetto e dopo pranzo scendiamo a vedere la stanza e recuperare i bagagli.

La stanza si trova al ponte 7, abbiamo preso una interna ma ci hanno assegnato una vista interna, che dire camera molto bella e spaziosa con un grande finestrino che da sulla Royal Promenade!!!

Niente a che vedere con quella piccola della precedente crociera!!!

Cabina bella spaziosa, finestrone interno sulla promenade e bagno ampio con doccia con il box e non la tenda.

Perfetta per rifare i bagagli a fine crociera prima di tornare a casa!!!

Dopo aver recuperato i bagagli che erano già arrivati, usciamo di nuovo per fare un giro della nave, partecipare all’ esercitazione e goderci la seconda partenza da Miami.

Anche oggi splende il sole su Miami e l’uscita dal porto con la nave è sempre bella.

Ammiriamo i grattaceli e le spiagge di Miami South Beach per poi scendere al ponte 5 per una fetta di pizza e risalire al ponte 12 per rilassarci in uno dei divanetti presenti, che avevamo già conosciuto sull’altra nave.

Rimaniamo così fino alle 19.15 poi andiamo in cabina a prepararci per la cena, abbiamo prenotato il servizio MyTime alle 20.30.

La sala ristorante è molto bella ed elegante, disposta su 3 piani, il menu invece è molto simile a quello appena assaggiato sull’altra nave.

In merito ai menu di cena, su Costa ci ricordavamo dei menu più vari…

Sarà perche queste sue crociere sono più corte, ma più o meno i piatti sono sempre gli stessi, carne buona, pesce con non molta scelta e dolci buoni.

Al tavolo ci troviamo di fianco un’altra coppia di italiani siciliani (di Sciacca) in viaggio di nozze, con cui scambiamo due parole e scopriamo che nel loro itinerante viaggio tra NY, Las Vegas, Los Angeles e Miami ne hanno passate di tutti i colori tra ritardi aerei, hotel etc…

Dopo essere rimasti un po’ a parlare con loro, usciamo dal ristorante e facciamo un giro nei negozi del ponte 5, per acquistare la calamita poco più tardi la serata con musica americana, balletti come avevamo già assistito sull’altra nave ma con un’animazione più numerosa.

Rientriamo in camera verso mezzanotte, domani arriveremo a Nassau!!!