Si sale verso Orlando, patria del divertimento

Stamattina anche senza sveglia siamo in piedi alle 5.00, il fuso orario si fa sentire ma abbiamo ugualmente riposato andando a dormire alle 10.30 alla sera prima.

Visto che ci svegliamo presto possiamo sfruttare questa cosa a nostro favore, quindi prepariamo i bagagli, ci vestiamo e per le 6.40 siamo già in macchina con le valigie caricate, direzione Walmart, per le 7.10 siamo davanti al supermercato appena aperto.

Dentro ci siamo praticamente noi, i commessi e pochissime altre persone, facciamo così un giro alla ricerca di acqua, viveri e ovviamente il cooler da mettere nel bagagliaio per portare al fresco le cose in macchina. Dopo un giro di un’ora carichiamo la spesa in macchina e torniamo in hotel a fare colazione, la scelta è veramente ampia, croissant, torta, mini muffin ai mirtilli o banana e noci, l’angolo del salato, ma se ancora non basta c’è un corner dove un cuoco prepara frittate condite a piacere, pancake sul momento, waffle e altro!!!!

Facciamo una bella colazione corposa che ci farà da serbatoio fino all’ora di pranzo e saliamo nuovamente in auto, oggi lasciamo Boca Raton per raggiungere Orlando, ma prima tappa all’outlet di Palm Beach.

Prima di raggiungere l’outlet andiamo a vedere Mizner Park, una zona centrale di Boca Raton con tanti negozi di lusso, giardini molto curati e diversi locali, zona che di giorno risulta abbastanza vuota, mentre si anima alla sera.

Impostiamo sul navigatore la direzione dell’outlet e in circa 1 ora siamo a destinazione, non è grandissimo ma alla fine passando di negozio in negozio rimaniamo circa 2 ore facendo qualche acquisto, come al solito i prezzi americani per i loro marchi sono molto convenienti sopratutto in questo periodo di saldi.

Terminato il giro di shopping, visto che si è fatta ora di pranzo, decidiamo di mangiare nel parcheggio, scoperchiamo la nostra Mustang e ci gustiamo le due Insalate Santa Fe che abbiamo preso al Walmart, per oggi mangiamo ancora in modo sano, una bella insalatona con pollo, mais arrostito, formaggio e crostini di mais, buona e gustosa!!!!

Una volta che ci siamo rifocillati si può ripartire, la distanza da Orlando è ancora abbastanza, ci servono infatti 2 ore e 30 minuti per raggiungere la città dei parchi di divertimento, quindi meglio mettersi in auto!!!!

A bordo della nostra Mustang cabrio la strada scorre piacevolmente tra sole e qualche nuvola, in prossimità di Orlando poi troviamo anche un po’ di pioggia che ci costringe a chiudere la macchina per evitare di lavarci completamente.

Arriviamo a Orlando per le 16.30 e la nostra direzione, prima dell’hotel, era la fabbrica della Tupperware ma purtroppo scopriamo che il negozio chiudeva alle 16.00 quindi rimaniamo a bocca asciutta, ci toccherà tornare in seguito.

Allora direzione Hotel Radisson di Orlando dove rimarremo fino al 21 di Agosto, anche se da fuori sembra un po’ antiquato e trasandato, dentro invece scopriamo un hotel bello, anche la nostra stanza è bella ampia con due letti King Size, un’ampia vetrata vista autostrade e una zona salottino da cui sto scrivendo questo diario.

Giusto il tempo di sistemarci, aprire le valige e preparare lo zainetto che siamo di nuovo fuori, davanti a noi un enorme negozio di gift che ovviamente visitiamo, immenso, dentro magliette Disney di ogni tipo tutte con taglie immense e poi una serie di altre idee regalo di ogni tipo, non comperiamo nulla anche se vediamo una calamita a pallina da golf molto carina con Topolino o Minnie che torneremo a prendere prima di andare via.

Impostiamo il navigatore per Disney Springs, questa zona non è un vero e proprio parco giochi ma è come se lo fosse, un’intera area commerciale con negozi immensi, aree dove mangiare tutto in perfetto stile americano.

Fatichiamo un po’ a trovare il parcheggio fino poi a scoprire che c’e ne sono ben 3, parcheggi multipiano a 5 piani, che sono completamente pieni di auto e gratuiti, la zona di Disney Springs è una calamita per i turisti del posto e a breve capiremo il perche.

Anche se è tutto artificiale e costruito di recente, la zona è piacevole da visitare, troviamo tantissimi negozi tra cui il piu grande negozio al mondo della Disney, veramente immenso e con dentro qualsiasi gadget che ci si possa immaginare con il logo di Topolino e Co. Facciamo un giro guardando ogni scaffale, provando ogni tipo di cappellino presente e poi ci lasciamo attirare da un addobbo di Natale per ricordarci di questo viaggio.

All’uscita dal negozio decidiamo di fermarci per cena, per oggi abbiamo scelto di fare un GELATONE e chi di meglio se non GHERARDELLI scoperto proprio in un viaggio in America qualche anno fa, dopo un giro nel negozio e un cioccolatino al caramello regalato che ci fa venire l’acquolina in bocca, ecco che siamo dentro a ordinare una banana split e un sorbetto alla frutta, aspettiamo qualche minuto e ritiriamo la nostra ordinazione, ci sediamo al tavolo e ci gustiamo questi mega gelati in perfetto stile americano!!!

Nel mentre intorno a noi la gente continua a spostarsi da un negozio all’altro, shopping, mangiare, divertimento, musica dal vivo in ogni angolo, veramente un posto piacevole in cui torneremo anche le prossime sere, si perche per vederlo tutto non basta una sola volta!!!

Finito il gelato continuiamo il nostro giro di perlustrazione, passando dalla fabbrica delle caramelle di Pippo al negozio di spille di Topolino e poi ancora al negozio del Natale dove fatichiamo a non acquistare altri addobbi per il nostro albero, a prezzo non proprio regalato, al Rainforest Cafe che ogni sera alle 20.00 regala uno spettacolo di luci, acqua e fuoco dalla cima del suo vulcano, all’interno invece una immensa foresta con tanto di gorilla finti, laghi, statute e un grande acquario a ponte che da il benvenuto agli ospiti del ristorante.

Continuiamo il nostro giro scoprendo il negozio della Lego, con le sue costruzioni immense di mattoncini a salutarci all’ingresso, poi andiamo alla ricerca del negozio della Coca Cola, tre piani in stile fabbrica marchiati CocaCola, dentro ovviamente di tutto come il negozio di Las Vegas, magliette, pigiami, quaderni, spille, qualsiasi cosa che si puo immaginare a logo Coca Cola qua è presente.

Facciamo un giro anche qua guardando ogni cosa, scattiamo foto e saliamo fino al terrazzo all’ultimo piano, dobbiamo tornarci di giorno perche la vostra sembra meritare, quindi scendiamo e sono ormai le 10 di sera, abbastanza stanchi torniamo verso il nostro parcheggio passando in un’altra zona di negozi.

Un po’ stanchi ma contenti di aver scoperto questo posto che ancora non avevamo visto nel nostro precedente viaggio in Florida, torniamo in camera per riposarci, prendere sonno non sara un problema anche perche abbiamo ancora il fuso da regolare.

Doccia e poi a letto, crolliamo in due secondi, domani altra giornata di visite da Orlando!!!