Affascinante Tropea e Capo Vaticano

Anche se il letto non è comodo rimaniamo a poltrire un po’ di più in camera, oggi è sabato, il programma prevede dopo la colazione di raggiungere Tropea per vedere il mercato e visitare la città di giorno.

Per fortuna troviamo parcheggio proprio davanti al mercato, lasciamo la macchina e scendiamo al mercato, ci sono diversi banchi tutti di vestiti, scarpe,borse, souvenir facciamo un giro ma non troviamo nulla se non una pinza fermacapelli con una farfalla, simpatica che prendiamo ad 1 euro.

Dal mercato poi raggiungiamo il centro di Tropea per fare un giro di giorno in città, un po’ meno gente della sera ma Tropea rimane sempre una città molto frequentata e attiva nei mesi estivi, giriamo per la via centrale e per via Roma cercando i diversi punti di vista e affacci sul mare che la città alta ci regala, scattiamo foto e facciamo video da ogni angolo, il caldo oggi si fa sentire e cosi dopo il nostro peregrinare siamo un po’ stanchi…

Decidiamo di ritornare nella zona centrale per mangiare al ristorante, scegliamo il Borgo Antico dove ordiniamo una fetta di pesce spada alla griglia e un piatto di filejia con spada e melanzane, il pesce spada di Sara e enorme, una fetta veramente bella e carnosa, accompagnata dall’insalata tropeana senza cipolla mentre il mio piatto di pasta era ben condito!!!

Ci divoriamo in fretta il tutto e ci riempiamo, il conto alla fine e di 31 euro, nemmeno troppo esagerato considerando che siamo in centro a Tropea e abbiamo mangiato pesce.

Sazi e ricaricati da questa pausa, facciamo ancora un giro per i negozietti di Tropea prima di tornare alla macchina per andare verso Capo Vaticano, dalla città sono circa 10 minuti di macchina, seguiamo la strada indicata dal navigatore e arriviamo proprio nel piazzale del Faro di Capo Vaticano, parcheggiamo e li sotto troviamo una stradina con terrazza che si affaccia su tutta la costa….

Un posto incantevole, acqua pulitissima, tantissime barchette ormeggiate al largo, delle piccole calette tra scogli e sabbia, davanti a noi il panorama e proprio da cartolina.

Da qua si vede la baia di Grotticelle e altre calette piu piccole, scattiamo tantissime foto poi ritorniamo in machina in direzione Formicoli o Santa Domenica, ma leggendo meglio quanto avevamo scritto sono solo spiagge quindi ci fermiamo in un supermercato che avevamo visto sulla strada e tiriamo dritto verso Tropea, dove dopo aver fatto benzina, scendiamo verso il porto e parcheggiamo.

Ci mangiamo uno yogurt con vista dal basso della scogliera su cui sorge Tropea e poi facciamo due passi verso la spiaggia, man mano che passiamo sotto la rupe che sostiene tutta la città il posto ci incanta sempre di piu e ci avviciniamo alla salita del Santuario che si trova proprio davanti a Tropea.

Sono ormai le 18.00 e il sole inzia a tramontare, decidiamo di salire per goderci il panorama sulla città anche da sopra, la salita al santuario ne vale proprio la pena, la vista da sopra sulla città e sulla montagna di tufo e spettacolare, da una parte il mare aperto, dall’altra tutta la città di Tropea sospesa….

Scattiamo tantissime foto mentre ci godiamo il tramonto del sole, ridiscendiamo dal Santuario e ritorniamo verso la macchina ripercorrendo il lungomare, il sole continua a calare e scattiamo ancora qualche foto, riprendiamo la macchina e ritorniamo al nostro BB questa sera cena in camera con insalata e formaggio.

Mentre siamo in stanza, colpo di scena, salta la luce in tutta la zona e cosi rimaniamo per un oretta senza luce, i proprietari del BB ci portano una candela e ceniamo a lume di candela con le nostre insalate….

Per fortuna ritorna la luce, con internet che funziona a singhiozzo proviamo a cercare qualche hotel per domani sera, torneremo sulla costa Mediterranea per poi salire verso Matera…