Un bagno a Soverato

Oggi giornata tranquilla in completo relax, si dorme un po' di piu e il programma della giornata è in perfetto stile calabrese, lento e senza fretta…
Dopo una colazione presso il nostro BB, la direzione sul navigatore è Pietragrande e la sua spiaggia, vogliamo vedere com'è questa spiaggia cosi bella che tutti ci raccontano.
In poco meno di 20 minuti dalla nostra struttura, raggiungiamo il lido di Pietragrande, scendiamo verso il mare e grazie al fatto che la nostra macchina è piccolina, troviamo un parcheggio, ci armiamo di sdraiette, asciugamani e tutto il necessario e raggiungiamo la vicina spiaggia libera.
All'arrivo purtroppo non ci aspetta la sabbia, ma della ghiaietta fine fine mista a sassolini, anche la vista non e quella che ci aspettavamo, la scogliera di Pietragrande l'abbiamo vista ma non ci ha colpito molto… la spiaggia ci ha un po' deluso, nemmeno il tempo di posare la sdraietta che pensiamo di provare a cambiare lato.
Dall'altro lato della baia un'altra spiaggia di cui avevamo letto su internet ci attira, la Spiaggia di Caminia, ritorniamo in macchina e ci spostiamo verso questa baia che dista pochissimi minuti, giusto il tempo di arrivare e vedere che forse qua la sabbia in spiaggia c'era che ci rendiamo conto che invece manca il parcheggio, anche quello a pagamento è tutto esaurito…
Non ci resta che risalire sulla statale e spostarci a Soverato, altrimenti rischiamo che il nostro bagno mattutino salti senza fare nulla…
La strada per fortuna è libera, senza coda, in pochi minuti raggiungiamo il centro di Soverato e troviamo anche parcheggio davanti ad un piccolo supermercato in cui acquistiamo dei crackers come spuntino nel caso ci venisse fame.
Due passi e siamo finalmente in spiaggia, apriamo le sdraiette, il costume e la crema solare l'avevamo gia messa dal BB ed entriamo subito in acqua.
In questo punto di Soverato, dove ci siamo fermati noi, l'acqua scende subito profonda ma sempre pulitissima e dalle mille sfumature del blu, un vero incanto per gli occhi…
Pur essendo una giornata calda, come sempre quando si entra, l'acqua è fredda ma Sara come suo solito non resiste e dopo pochissimo e già li che sguazza, sembra nata nel mare…
Io un po' piu timido ad entrare e bagnarmi, dopo un po' di bagnetto ci mettiamo sulle sdraiette verdi per un po' di relax in modo da far asciugare il costume.
Il vento rende piacevole rimanere li rilassati a guardare il mare, quelli che facevano windsurf e quelli che noleggiavano le barchette a vela per farsi un giro al largo.
Un certo languorino ci fa ricordare che abbiamo nello zaino gli stuzzichini presi da poco nel supermercato, così li apriamo e c'è li gustiamo in riva al mare.
Per le 15.00 avevamo appuntamento al centro commerciale di Catanzaro Lido con gli altri, il giorno dopo sono di ritorno e quindi dovevano fare la spesa per il viaggio, decidiamo di fare un giro a Soverato paese per vedere anche di giorno com'era e di mangiare lì direttamente, non sapevamo cosa ma lo avremmo trovato…
Gira e rigira e proprio sul lungomare di fianco alla pescheria, abbiamo trovato una friggitoria di pesce molto semplice e spartana, ma che preparava pesce fresco e a prezzi contenuti.
Riusciamo a trovare un tavolo e ci sediamo, non prma di aver dato uno sguardo dentro all'aspetto del pesce, che non sembrava niente male!!!!
Ordiniamo una frittura di calamari e un calamaro ripieno, in pochissimo tempo ci servono e iniziamo a gustare i nostri due piatti, sono veramente buoni: il fritto, fresco e dalla panatura leggera che non copre il gusto del pesce, il calamaro è proprio imbottito alla Calabrese, non ha uno spazio vuoto, il sughetto è leggermente piccante, ce li spazzoliamo in pochissimo tempo, il conto più che onesto 17 euro in due!!!

Ritorniamo in macchina e rientriamo verso Catanzaro, il pomeriggio lo passiamo al centro commerciale e poi sul lungomare di Catanzaro Lido, con una corsa anche sul trenino che fa fare il giro del paese!!!
Alla sera salutiamo tutti e gli auguriamo buon rientro, la nostra vacanza invece continua con direzione Tropea!!!