Route 66 e relax a Palm Springs

Oggi ci lasciamo cullare dal sonno e dormiamo un pochino in più del solito, nel nostro albergo non distante dal Gran Canyon si sta bene, anche se la struttura non è certo di lusso…,Ma ci voleva un po di riposo in più, sopratutto dopo la giornata di ieri e la giornata che ci aspetta oggi…

Iniziamo la mattina con la colazione, questa volta vista benzinaio (…direi che abbiamo peggiorato rispetto all’ultima volta…) e chiudiamo i bagagli, macchina carica e cooler ricaricato di ghiaccio per rinfrescare l’acqua…

Facciamo il check-out e scattiamo alcune foto dall’albergo visto che il giorno prima eravamo arrivati alla sera, poi con la macchina ci spostiamo di fronte al villaggio dei Flinstone per scattare altre foto!!!

Lo vediamo solo da fuori, ma scattiamo alcune foto con la macchina di pietra, con Fred e con una casetta, poi entriamo a fare un giro rapido nel negozio dove sentivo prende una pallina da golf di Bad Rock City :))

Poi partiamo, oggi abbiamo diverse miglia da fare in auto, ci aspettano alcune tappe sulla Route 66 e poi via di macchina fino a raggiungere Palm Springs!!!

Raggiungiamo Williams in circa 30 minuti, facciamo benzina e percorriamo il primo brevissimo tratto della 66, poi ci spostiamo sulla 40 fino a raggiungere Seligman dove facciamo un giro da Delgadillo e altri negozi in zona, scattiamo un po di foto e ripartiamo sulla 66 per raggiungere Hackberry e dopo circa un’ora di auto e di nulla raggiungiamo questo negozio/benzinaio molto curioso…

Facciamo un giro nel negozio e curiosiamo anche i bagni alquanto particolari, poi acquistiamo una calamita e due gelati su stecco che ci mangiamo su un dondolo in legno nella veranda del distributore…sono circa le 12 e un po di fame inizia a farsi sentire, prossima tappa Kingman.

Arrivati nella cittadina ci dirigiamo subito al Visitor Center della Route 66 e mettiamo un timbro sul nostro passaporto anche se scopriamo che ne esiste uno specifico per la Route 66, poi facciano due foto in zona e ci rimettiamo in cammino, ci aspettano 4 ore di auto per raggiungere Palm Springs, una bella tirata!!!

La Route 66 non ci ha entusiasmato così tanto, pensavamo ci fosse di più anche durante il percorso invece sono degli spot un po’ troppo isolati e commerciali che non danno molto l’idea di un mito… Come ci aspettavamo!!!

Ripartiamo quindi per macinare un po di miglia e in macchina sgranocchiamo un po di viveri, dopo un po di autostrada deviamo per una strada tutta cunette che attraversa il deserto del Mojave, veramente molto curiosa come strada, molto battuta da camion ed è veramente caldissima, raggiungiamo i 112 gradi fahrenheit quasi come la Death Valley, ma noi siamo con l’aria condizionata e non lo sentiamo!!!

Durante il tragitto incontriamo tantissimi treni chilometrici e notiamo curiosamente che sulla massicciata ci sono tantissime scritte fatte con i sassi di diversi colori con dei nomi o delle scritte, probabilmente è un’abitudine che hanno in questo parco!!!

Ma fa troppo caldo e non ci fermiamo, facciamo solo tappa sotto un cartello con mille indicazioni, molto curioso, perché sperduto nel nulla!!!

Ma rientriamo subito in macchina il caldo si sente, ancora un’oretta di macchina e finalmente raggiungiamo Palm Springs e il nostro albergo!!!

Usciti dalla macchina il caldo ci assale ma siamo felici di essere arrivati, facciamo un check-in super veloce e ci cambiamo, ci attende la piscina del nostro hotel Best western.

Ci infiliamo il costume e via, la piscina è tutta per noi, non c’è nessuno, siano soli anche se nell’albergo un po di macchine ci sono!!!

Sara non resiste nemmeno un secondo e si butta subito in acqua, che praticamente sembra quasi termale, tocchiamo da tutte le parti e quindi Sara può nuotare a destra e sinistra, dopo poco entro anch’io e ci rilassiamo un po, fino alle 19.00 circa. Ci voleva proprio questa oretta di relax dopo i chilometri di macchina.

Poi rientriamo in camera e facciamo una lavatrice, avevamo bisogno di lavare un po di roba, doccia e poi usciamo per cena.

Qua però chiude tutto presto, alle 22.00 praticamente la città è desolata, mangiamo da Lulu spendendo anche poco e poi facciamo due passi in centro riuscendo ad entrare nell’unico negozio ancora aperto!!!

Rientriamo in camera e via a dormire, domani compleanno di Sara e destinazione San Diego!!!