Deserto rosa, il Colorado e Page

La serata al Bryce è passata piacevolmente e anche la notte nella stanza del Ruby’s Inn è stata riposante, abbiamo dormito fino alle 7.30 poi era tempo di svegliarsi…Colazione in camera fai da te, a cui ormai ci stiamo abituando, con pane e Nutella e torta crema-cioccolato presa al Walmart che non è affatto male!!!

Ci prepariamo, carichiamo la macchina che avevamo parcheggiato davanti alla camera e lasciamo la nostra camera vista lago.

Ci fermiamo subito nei negozietti davanti al Ruby per scattare qualche foto, poi ripartiamo con direzione Coral Pink Sand Dunes Park.

Questo deserto dal colore rosa, lo abbiamo scoperto dal viaggio di Fabio e Chiara e siccome ci mancava l’esperienza di poter calpestare un deserto abbiamo scelto di visitarlo.

Si trova proprio sulla strada per Page, senza particolari deviazioni di strada, quindi in circa 1 ora e un quarto arriviamo nel deserto…

Dalla strada principale prendiamo la deviazione per il Coral Pink Sand Dunes, una strada abbastanza lunga in cui lasciamo correre la macchina, finalmente raggiungiamo il parcheggio e scendiamo…

Davanti a noi un muro di sabbia, con una piccola strada su cui salire per scalare una delle dune di sabbia… Appena arriviamo in cima la vista è da togliere il fiato…

Deserto di sabbia rosa a perdita d’occhio, una pace assoluta, praticamente siamo solo noi e altri due turisti, scattiamo foto a destra e sinistra, e ci godiamo questa tranquillità e questo panorama unico!!!

Si riparte lasciando il deserto alle spalle, ritorniamo sulla strada principale e puntiamo verso Page, prima di arrivare in città ci fermiamo a fare tappa alla Diga e al Lago Powell.

Svoltiamo per il centro visitatori e ci facciamo mettere il timbro sul passaporto dei parchi, scattiamo le foto ed entriamo nel parco della Marina passando dalle casette dei Ranger…

I punti di vista scendendo verso il lago sono molto belli, scendiamo scendiamo fino a toccare l’acqua che non è nemmeno troppo fredda, il

clima a Page è caldo ma ventilato…

Mentre siamo a bordo lago vediamo come gli americani scaricano e caricano le barchette sui carrelli che attaccano dietro la macchina, veramente curioso, la quantità di persone che entra e esce dal lago è tanta e anche le barchette che navigano sul lago sono diverse!!!

Risaliamo la strada e torniamo verso Page, superiamo la città e raggiungiamo la deviazione per l’Horseshoe Bend, un punto di vista in cui si può ammirare il fiume Colorado che fa un ansa spettacolare.

Per raggiungere il punto di vista è necessaria una camminata di 20 minuti in salita prima e discesa poi, da fare anche al ritorno, ma la fatica è abbondantemente ripagata dalla vista…

Non adatto a chi soffre di vertigini questo punto panoramico è spettacolare, spingendosi fino sul bordo la vista è indescrivibile ma noi non siamo stati così coraggiosi e abbiamo fatto andare la GoPro con il bastone… :))

Quindi sotto un sole caldo e un venticello che rende più sopportabile il ritorno ci rimettiamo in cammino per la macchina, dopo averla raggiunta tappa al Walmart per la spesina del giorno e giro “turistico” nella corsia dei saldi a cui ormai ci siamo affezionati per scovare qualche stranezza americana :))

In macchina per Page e per il nostro hotel, sono circa le 16.00 ed in pochi minuti raggiungiamo il Red Rock Motel, un albergo a conduzione familiare che si trova in una via parallela a quella centrale della città, abbastanza tranquilla.

Appena arrivati l’accoglienza dei proprietari è calorosa è molto cordiale, ci fanno accomodare nell’ufficio e ci danno un sacco di informazioni e notizie sulla zona in più ci suggerisce un posto in cui andare a vedere il tramonto…

Prendiamo possesso della stanza e ci prepariamo per la sera, dobbiamo essere in quel punto per le 18.45 e abbiamo tutto il tempo, purtroppo a rovinare un po’ questo hotel la vista di uno scarafaggio che abbiamo prontamente ammazzato con una scarpata… Per il resto la stanza è grande e accogliente, anche pulita, diciamo che inconveniente a parte per il prezzo pagato è un buon hotel a Page.

Quindi vestiti di tutto punto per la cena, prendiamo la macchina e siamo al punto di vista del tramonto che ci ha indicato, lo raggiungiamo in 7 minuti di guida e la vista da lì sopra è unica…

Il sole, grande e rosso sta scendendo su Page e sulla Marina colorando tutto il paesaggio circostante di diverse sfumature, più il se scende e poi i colori sono belli…

Scattiamo tantissime foto e ci godiamo un’altra spettacolo di questo viaggio che ci sta facendo innamorare di questa zona d’America, ci stiamo riempiendo gli occhi di meraviglie giorno dopo giorno e se pensiamo che è solo una settimana che siamo in America non sembra vero tutte le cose che abbiamo visto!!!

Dopo il tramonto scendiamo nuovamente verso Page per raggiungere il ristorante per la cena, abbiamo già individuato il locale, lo stesso in cui 5 anni fa avevano mangiato Flavio e Silvana, con musica dal vivo e balli di gruppo.

Il locale dentro è carino e caratteristico, per la scarsa presenza di persone la musica dopo poco si ferma ma per fortuna con l’arrivo di altri turisti il cantante riprende a suonare, purtroppo niente balli di gruppo, ma la serata scorre piacevolmente.

Usciti dal locale ritornando in camera ci fermiamo ancora in un’altro ristorante all’aperto, ricavato in una ex pompa benzina, che davanti ha due grandi BBQ in stile texano è un palco di cui si esibisce una band dal vivo con classiche musiche country, si cena fuori all’aperto su tavoli unici e ovviamente piatti di carne al barbecue!!

Ascoltiamo un po’ di musica e guardiamo un cowboy ballare con alcuni turisti, poi li vicino vediamo anche che si stava giocando una partita di football americano di una scuola di ragazzini.

Non ci perdiamo l’occasione di vedere come vivono lo sport gli americani, quello che per loro è equivalente come importanza al nostro calcio, pur essendo solo dei ragazzini il tifo è alle stelle, sulle tribune tantissime persone e in campo anche le cheerleaders con i pom-pom e i mitici balletti, è stata curiosa da vedere!!!

Torniamo in stanza e andiamo a dormire, domani ci aspetta l’antelope e la monument Valley forse due dei punti più belli di tutto il viaggio!!!